Skip to main content

orologiofitness.com | il tuo motivatore personale 24 ore su 24

Termini più comuni ed utilizzati per gli orologi fitness

Termini più comuni ed utilizzati per gli orologi fitness | dizionario per gli Smartwatch

GPS – Sistema di posizionamento globale

Un termine che si incontra spesso quando si acquista un orologio fitness è il GPS. Il Global Positioning System (GPS) si basa sul sistema satellitare Navstar GPS dell’esercito statunitense. Tra gli esperti è il GNSS (Global Navigation Satellite System). Attraverso questo sistema, la propria posizione può essere determinata con l’aiuto dei satelliti. Ci sono in totale quattro elementi coinvolti in questo sistema:

  1. Satelliti nello spazio
  2. Numerose stazioni di terra per il controllo
  3. Satelliti geostazionari che trasmettono segnali di correzione
  4. Modulo GPS nel dispositivo periferico

Per localizzare la propria posizione, il ricevitore presente nel dispositivo calcola la distanza di tutti i satelliti che possono essere recepiti. Poiché ce ne sono sempre diversi, la posizione sulla terra può essere calcolata con precisione. Questo si basa sul tempo che impiega un’onda radio a viaggiare dal satellite al dispositivo GPS. Per determinare la posizione esatta sono necessari 4 segnali satellitari. Più segnali vengono recepiti da diversi satelliti, più precisa è la posizione.

I ricevitori GPS incorporati in uno smartphone o in un braccialetto fitness forniscono una precisione di localizzazione di circa 5-15 m. Per la maggior parte delle applicazioni questo è assolutamente sufficiente. Per esigenze professionali, non basta. Qui la posizione viene calcolata fino a raggiungere una distanza di pochi centimetri.

Ultimo aggiornamento 2021-04-13 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pedometro – contapassi – lunghezza del passo

Sempre più spesso ci sono irritazioni per il contapassi da polso. In sostanza, la funzione sembra essere chiara. Si contano i passi che si fanno. La maggior parte dei dispositivi lo fanno tramite una serie di sensori di accelerazione (accelometro), quindi può anche succedere che si contino molti passi, ad esempio quando si suona la batteria. Questo perché le braccia si muovono rapidamente e in modo simile a quando si corre e quindi l’orologio o il cardiofrequenzimetro valuta di conseguenza. Questo non può essere impedito.

Il secondo problema è la determinazione della lunghezza del passo. Questo valore viene utilizzato anche per misurare o calcolare i chilometri / distanza percorsa. Affinché questo valore sia corretto, la lunghezza del passo deve essere determinata con esattezza. Questo valore deve essere inserito anche nel software corrispondente del rispettivo produttore (Garmin Connect, Fitbit, Polar, ecc.). Di solito viene descritto anche come misurare la lunghezza del passo.

Fascia toracica per la rilevazione della frequenza cardiaca

Una rilevazione molto precisa della frequenza cardiaca e quindi del polso, è possibile attraverso una fascia toracica. Grazie ai sensori collegati alla cintura si possono ottenere valori molto precisi. Per gli atleti professionisti e ambiziosi, questa è l’unica vera soluzione per misurare la frequenza cardiaca durante l’allenamento. La fascia toracica viene applicata direttamente sulla pelle e i sensori sono posizionati sul lato inferiore. Nella maggior parte dei casi, i dati rilevati vengono trasmessi al braccialetto o allo smartphone tramite ANT+ o Bluetooth.

ANT+

ANT è un protocollo di trasferimento dati che funziona come WiFi e Bluetooth sulla frequenza 2,4 GHz. Il vantaggio di ANT: invia i dati con un fabbisogno energetico inferiore. Il segno più per ANT+ significa che un dispositivo non solo utilizza lo standard ANT, ma può anche comunicare con un altro dispositivo ANT senza ulteriori configurazioni. Questo facilita, ad esempio, il trasferimento dei dati tra il braccialetto e la cintura toracica.

Classi di protezione IP

Le classi di protezione IP o i codici IP (protezione internazionale) indicano la protezione di un dispositivo contro la penetrazione di sostanze. Il codice ha normalmente quattro cifre, con le prime due cifre contrassegnate da IP e le due cifre successive da 1 a 9. In alcuni casi, vengono aggiunte altre cifre. La prima delle due cifre esprime la protezione contro la penetrazione di polvere o la resistenza agli urti. La seconda cifra sta per la protezione contro la penetrazione dell’acqua.

Regola empirica: più alta è la cifra, migliore è la protezione. Ad esempio, un braccialetto fitness con IP34 sarebbe protetto da particelle di polvere o corpi estranei a partire da 2,5 mm (grado di protezione 3) e da schizzi d’acqua da tutti i lati (grado di protezione 4).

Classi di protezione IP (codici IP internazionali): Protezione contro corpi estranei e contatti

Classi di protezione IP (codici IP internazionali): Protezione contro le infiltrazioni d’acqua

Di conseguenza, il valore migliore è il grado di protezione IP68. Questi braccialetti fitness sono completamente a prova di polvere e possono essere sommersi per diversi metri. Per lo più fino a 50 m. Per cui dipende anche dalla pressione dell’acqua in ATM.

Panoramica dei valori ATM per le diverse attività

 

Le notifiche Smart

Se si collega un cardiofrequenzimetro con il cellulare o lo smartphone, si avrà un grande vantaggio quando si utilizzano le notifiche smart, perché vari messaggi che vengono ricevuti sullo smartphone vengono visualizzati anche sul cardiofrequenzimetro. Possono essere messaggi di varie applicazioni, ad esempio, le chiamate. È possibile visualizzare anche le SMS o Whatsapp. A seconda del modello utilizzato, c’è anche la possibilità di rispondere direttamente ad essi, sia con un messaggio predefinito o scrivendo direttamente.

Frequenza cardiaca massima

La frequenza cardiaca massima (MHR) è il numero massimo di battiti al minuto che il cuore dovrebbe ricevere quando funziona al massimo dell’intensità. Un orologio fitness può aiutarvi a determinare quale dovrebbe essere questo valore per raggiungere la vostra migliore capacità. La tua età è una formula generalmente accettata per determinare la tua MHR.

VO2max

Questo valore viene sempre citato in relazione a un cardiofrequenzimetro, ma di solito non viene spiegato cosa c’è dietro. Si tratta del massimo prelievo di ossigeno di un atleta. Solo per questo motivo, questo valore è enormemente importante, perché può facilmente stabilire le prestazioni. Spesso viene anche chiamata capacità massima di ossigeno. Si misura in millilitri. Soprattutto per la capacità di resistenza questo valore è enormemente importante.

Maggiore è il livello di Vo2max dell’atleta, ovvero maggiore è la sua capacità di utilizzo in un minuto, maggiore è la sua prestazione. Per determinare esattamente questo, è necessario anche il peso corporeo. Per questo motivo è necessario specificarlo sempre con i dispositivi di Polar, Garmin e Co. Il tutto viene calcolato in base alla frequenza cardiaca massima e alla frequenza cardiaca a riposo in concomitanza con il peso corporeo.

Altimetro barometrico

Gli altimetri barometrici sono adatti per il rilevamento delle differenze di altitudine, ad esempio durante le escursioni in montagna o le scalate. Questo perché il GPS non può rilevare correttamente l’altitudine in un luogo e quindi anche le differenze di altitudine in uno spazio ristretto. L’altimetro barometrico permette quindi di registrare movimenti che altrimenti possono essere rilevati solo in modo impreciso. La differenza di altitudine viene misurata da un punto di riferimento. Poiché le leggi della fisica impongono che la pressione dell’aria diminuisca in modo relativamente uniforme con l’aumentare dell’altitudine, l’altimetro può registrare la distanza percorsa verso l’alto e verso il basso.

Accelerometro

I sensori di accelerazione possono essere utilizzati per rilevare l’aumento di velocità, e l’accelerazione, durante lo sport. A questo scopo, i produttori utilizzano principalmente sensori capacitivi in mini formato (sistemi microelettromeccanici). Questi sono integrati nel braccialetto in modo da potersi muovere liberamente. A causa dell’accelerazione lineare, si muovono in linea retta. La forza del movimento a sua volta permette di calcolare l’accelerazione in modo relativamente accurato e di dedurne i movimenti e le distanze percorse. I sensori di accelerazione sono strettamente collegati ai sensori giroscopici per il calcolo dei dati di rilievo.

Sensori giroscopici

I sensori giroscopici sono anche sistemi microelettromeccanici e funzionano in modo simile agli accelerometri. Tuttavia, sono piccoli giroscopi che rilevano l’aumento della velocità di rotazione piuttosto che il movimento lineare. I sensori giroscopici tracciano il movimento non lineare e la distanza percorsa in questo modo. I sensori giroscopici funzionano in modo interconnesso con gli accelerometri in un tracker per il fitness.

Rilevamento 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Alcuni braccialetti fitness o smartwatch rilevano il polso, le calorie bruciate, i passi compiuti, il numero di sessioni di fitness e le fasi di sonno profondo ecc. 24 ore su 24 e sette giorni su sette. Con i dati raccolti, gli utenti ricevono valori di fitness e salute e un piano di allenamento personalizzato. Il “Garmin Fenix 6“, ad esempio, fornisce una panoramica così completa.

REM e rilevamento del sonno

Per rilevare la qualità del sonno, i dispositivi combinano i dati dei sensori di impulsi e di movimento e li registrano. In questo modo si può distinguere tra le fasi REM (“Rapid Eye Movement“), le fasi di sonno profondo e quelle di sonno leggero.

Nelle cosiddette fasi REM e di sonno profondo ci muoviamo poco o per niente; nel sonno leggero ci muoviamo più frequentemente. Le due fasi del sonno più profondo si distinguono per l’impulso, perché durante il sonno REM l’impulso aumenta.

Se i risultati vengono confrontati con le scoperte scientifiche sul buon sonno, si possono trarre conclusioni sulla propria qualità del sonno. Questa caratteristica viene ora offerta da molti modelli che tracciano il polso 24 ore su 24, come ad esempio il ‘”Polar Vantage V2“.

Display a LED

L’abbreviazione LED sta per “light emitting diode” (diodo ad emissione di luce). Si tratta di semicristalli che iniziano a brillare quando la corrente li attraversa. Il basso consumo energetico è un grande vantaggio del LED. Per questo motivo i produttori utilizzano diodi ad emissione di luce per illuminare i display, rendendo più facile la lettura dei dati.

Display OLED

La “O” in OLED sta per biologico. Si tratta di un sottile diodo organico a semiconduttore che non richiede un’illuminazione supplementare. Svantaggio degli OLED: hanno una durata di vita più breve rispetto ai LED. Vantaggio: consumano molta meno energia, sono più sottili e forniscono un contrasto molto più forte. Pertanto, i dati sui display OLED sono più facili da leggere, soprattutto in movimento e alla luce del sole.

Schermo e display AMOLED

I display AMOLED sono quasi identici ai display OLED dal punto di vista tecnico. AM nell’abbreviazione sta per “maxtrix attivo“. Si riferisce ad una specifica combinazione di griglia dei molti singoli OLED presenti sul display. In questo modo è possibile ottenere diverse profondità di colore e contrasti. Gli utenti di un display AMOLED beneficiano soprattutto di un contrasto ancora più forte e di una maggiore nitidezza. Tuttavia, i display AMOLED sono anche un elemento che determina i costi.

Vetro zaffiro

Il vetro zaffiro (Al2O3) è il più duro dei comuni vetri da orologio. Solo il diamante e alcuni carburi hanno una durezza maggiore e possono causare graffi sul vetro zaffiro. Poiché il vetro zaffiro è relativamente riflettente, è spesso dotato di un rivestimento (il cosiddetto “zaffiro antiriflesso”), che purtroppo non ha la stessa resistenza.

Titanio

Il titanio (Ti) è un elemento chimico ed è annoverato tra i metalli di transizione. Il titanio è caratterizzato da una particolare resistenza alla corrosione, alla corrosione e alla temperatura a basso peso ed è quindi particolarmente adatto per la lavorazione di casse di orologi e bracciali.
Poiché il titanio non si presenta nella sua forma pura, viene prodotto da composti di titanio, ad es. minerale di ferro titanio (ilmenite) o biossido di titanio (rutilo). Poiché questo processo è molto complesso, il titanio costa circa dieci volte di più dell’acciaio. Il Garmin Fenix 6 e il Garmin Quatix 6 sono dsiponibili con lunetta in titanio.

Termini Orologi Garmin

Connect IQ

Connect IQ è una piattaforma del produttore Garmin. Gli utenti dei braccialetti Garmin possono utilizzarlo per ottenere applicazioni e funzioni aggiuntive sul loro dispositivo. Sono disponibili, tra l’altro, watchfaces (interfacce di dispositivi), widget e funzioni dati come l’elaborazione grafica e le valutazioni statistiche. Importante: non tutti i braccialetti o gli orologi Garmin sono compatibili con Connect IQ.

Garmin Move IQ

Move IQ è una funzione inclusa nei dispositivi Garmin. Non appena inizia un’attività, Move IQ si accende automaticamente e registra i dati. Tuttavia, i risultati possono essere letti solo nella timeline dei dati (dal 05/2017). Non fanno parte dell’elenco delle attività e non vengono elaborate.

Stress Core

Mancanza di sonno, alimentazione sbagliata, troppo alcol, lavoro fastidioso, malattie, carichi di allenamento sbagliati e altri fattori di stress influenzano (non solo) il successo atletico. Per dare agli atleti un’idea di quali giorni devono recuperare meglio e quali sono adatti, ad esempio, per allenarsi duramente, c’è lo Stress Score. Lo Stress Score è calcolato con l’aiuto della variabilità della frequenza cardiaca e si presenta sotto forma di numeri compresi tra 1 (molto basso) e 100 (molto alto).

Performance Condition

La Performance Condition viene determinata sulla base del ritmo, della frequenza cardiaca e della variabilità della frequenza cardiaca ed è intesa a rappresentare la performance attuale in tempo reale. Un indicatore di una buona o cattiva giornata, per così dire.

 


Articoli simili